HOME   CULTURA EVENTI NIGHT LIFE SPORT TURISMO   COMUNI
NEWSLETTER AGRITURISMI |  AZIENDE |  IMMOBILIARI |  RICETTIVITÀ |  RISTORO |  SHOPPING |  CONVENZIONI  CONTATTI
FATTI DELLA SETTIMANA NELLA PROVINCIA DI MACERATA A CURA DI FRANCESCO CICCARELLI: TERZA SETTIMANA DI NOVEMBRE 2013
Torna in biblioteca a Macerata Nati per leggere.

Inaugurata la mostra di Javier Stacchiotti Archè.

Francesco Pallotta, Simona Giordano, Gabriele Micarelli, Ciro Farneti ed altri questi sono solo alcuni componenti del Consiglio d’Amministrazione dell’APM Macerata che ha presentato il proprio bilancio sociale del 2012  evidenziando anche le tante iniziative a cui ha partecipato o che ha appoggiato.

Presentata la stagione teatrale di Apiro che inizierà prossimamente e andrà avanti per circa sette mesi. La stagione vedrà personaggi di un certo calibro come Daniele Groff e spettacoli che parleranno di argomenti molto seri. Nella manifestazione sono coinvolte anche diverse scuole tra cui quella di Apiro ovviamente; lo hanno annunciato gli organizzatori della stagione presentata in Provincia.

Il sindaco di Macerata Romano Carancini e l’assessore al Bilancio Marco Blunno hanno avviato una operazione verità sui conti del Comune di Macerata prendendo spunto anche da una recente riunione dell’Anci nazionale che ha parlato di questi argomenti ed in cui è intervenuto proprio il sindaco Carancini. Lo hanno annunciato lo stesso sindaco e l’assessore in conferenza stampa.
Sarà presentato prossimamente presso l’enoteca civica della Camera di Commercio di Macerata un importante progetto che aiuterà lo sviluppo del nostro territorio locale e non solo.

“Sono organizzatore di eventi da più di cinque anni ormai e lavoro sia nel territorio locale che in quello nazionale. Ho studiato una branca della comunicazione che riguarda l’impresa. Mi piace fare comunicati di eventi occuparmi di musica, di sport, di turismo di cultura e di cucina soprattutto. L’organizzazione di fiere è l’altra cosa che mi piace non poco ed infatti ne organizzo da anni una a Cingoli sostenuto dall’amministrazione comunale che mi chiamò tempo fa. Ho anche un mio blog nato da poco tempo in cui parlo di cucina che avevo messo in piedi per dibattere su questo argomento e pensavo di partire lentamente ed invece ha avuto un ottimo successo che mi sta  convincendo a trasformarlo presto in un sito internet vero e proprio. Macerata e il territorio limitrofo sono risorse che forse vanno valorizzate e pubblicizzate meglio perché questa città potrebbe anche solo vivere di turismo date le alte potenzialità che ha nel settore. Lo sport è un altro veicolo fondamentale come hanno dimostrato tante manifestazioni che Macerata ospita a livello nazionale locale e internazionale. A livello internazionale a mio avviso, la città può fare di più e alcune manifestazioni andrebbero calibrate un pochino meglio, ma nel complesso, il prodotto turistico è buono. Mi piace molto anche occuparmi di cultura, informatica, grafica e musica come dimostra la mia partecipazione all’edizione 2013 dell’Hamlin Fest” voluto da Marco Loprete e dai suoi collaboratori, un progetto in cui credo tantissimo e ci crederà nei prossimi anni anche il territorio perché è bello coinvolgerlo tutto. Il mio sogno sarebbe una collaborazione continuativa con tutta l’informazione e le istituzioni coagulati in un progetto grande comunicativo con l’associazionismo e sono sicuro che, con l’aiuto di tutti ci si può davvero arrivare. Tutto questo sarà dimostrato ad esempio in una manifestazione di arte che si chiamerà Emotion Art e sarà bello prima di tutto perché l’organizzatrice, Letizia Ciccarelli dal 23 novembre 2013 per oltre venti giorni esporrà presso i locali dell’ex upim che speriamo al più presto abbino un progetto per venire valorizzati e poi perché unisce insieme alla sua diverse altre arti che saranno proposte da altri giovani artisti maceratesi”. E’ la prima volta che mi cimento in una manifestazione così ed è emozionante anche per me mettermi alla prova”.  Queste parole le ha dette in una nostra recente intervista Luca Tombesi giovane organizzatore di eventi maceratese. 

Francesco Ciccarelli


MACERATA: CON GABRIELLA KURUVILLA PARTE SCRITTURE IRREGOLARI, LETTERATURA MIGRANTE AL FEMMINILE
Parte sabato 23 novembre il progetto Scritture Irregolari, un percorso dedicato alla letteratura della migrazione a firma femminile. Il progetto, ospitato ed ideato all'interno del Csa Sisma di Macerata in Via Alfieri 8 dalle ore 18, sarà occasione per incontrare scrittrici migranti di prima e di seconda generazione attente alla tematica di genere e protagoniste del nuovo, vivace ambiente culturale multietnico che, finalmente, si sta facendo strada in Italia.

Scritture irregolari sarà, inoltre, uno spazio aperto al dialogo e alla riflessione sulla tematica della discriminazione attuata da una società ancora spiccatamente patriarcale e razzista a discapito di categorie ritenute marginali e subordinate come la quella femminile e quella, sempre più numerosa nella penisola, di individui giunti in Italia nell'ambito dei flussi migratori. Il progetto Scritture Irregolari nasce con l'intenzione di dare continuità alle attività svolte da Ambasciata dei Diritti e Csa Sisma, associazioni che da anni a Macerata offrono sostegno sociale e legale a migranti e rifugiati.

Il primo evento di Scritture Irregolari porterà a Macerata l'autrice italo-indiana Gabriella Kuruvilla, autrice di E' la vita, dolcezza (2008), Questa non è una baby-sitter e Milano (2010), fin qui tutto bene (2012).


LE MARCHE SALGONO SUL PODIO DEL GOLOSARIO DI PAOLO MASSOBRIO

È giunto alla quindicesima edizione il Golosario, best seller di oltre 1.000 pagine che racconta il gusto italiano con i suoi territori, i suoi prodotti tipici, i volti e le storie di chi produce, diventato libro cult e un vero e proprio riferimento del turismo enogastronomico italiano.

Tante le nuove scoperte di questa edizione che conta 1.420 produttori di qualità suddivisi tra microbirrifici, acetifici, torrefazioni, liquorifici, caseifici, salumifici, produttori ortofrutticoli, artigiani del dolce, produttori di confetture e marmellate, apicoltori, produttori di pane e farine, pastifici e riserie, trasformatori di prodotti ittici, produttori di sfiziosità sottovetro. E poi ancora le 4000 Botteghe e Boutique del Gusto; nel segno della qualità diffusa del vino italiano le 2240 cantine segnalate coi propri vini top, tra cui i 1.100 Top Hundred secondo Paolo Massobrio e Marco Gatti. Non mancano gli oltre 700 oleifici e i 630 ristoranti d'Italia nei quali merita fare una sosta.

 
I produttori e le eccellenze gastronomiche della regione Marche recensiti da Paolo Massobrio sul Golosario sono 157 negozi, 124 produttori di cose buone e 93 cantine. Fra gli espositori a Golosaria nell'area FOOD dedicata al meglio dell'artigianato alimentare saranno presenti Bacalini – Orma Group di Grottazzolina (Ap) e Il Cioccolato di Bru.Co di Castelplanio (An).
 
Ora, alla manifestazione Golosaria, in programma a Milano dal 16 al 18 novembre al Superstudio Più di via Tortona a Milano, i protagonisti dalla regione Marche che saliranno sul podio saranno nelle seguenti categorie:
• LE GELATERIE: Gelateria Carboni di San Benedetto del Tronto (Ap)
• LE MIGLIORI TAVOLE DELL'ANNO: Lo Scudiero di Pesaro
• LE PIZZERIE: Urbino dei Laghi di Urbino
 
“Il bello di Golosaria, soprattutto quest'anno – dichiara Paolo Massobrio – è il debutto di tante novità alimentari, dalla birra agricola, ai magnifici dolci italiani ai prodotti salutistici. Golosaria che ha il patrocinio di Expo 2015 si colloca come un evento di avvicinamento al grande appuntamento, mostrando una incredibile dinamicità del settore alimentare italiano, che sceglie questo appuntamento per testare le novità. Qui davvero si può vedere l'Italia che fa l'Italia”.



VERNACCIA CHE PASSIONE AD APPASSIMENTI APERTI
Tutto pronto a Serrapetrona per l’ottava edizione di Appassimenti aperti, l’appuntamento che ogni anno celebra un grande vitigno: la Vernaccia Nera. Domenica 17 novembre è in programma la seconda giornata, con la consueta formula che negli anni ha attirato nel delizioso paesino del Maceratese un numero crescente di appassionati: in piazza, dalle ore 10 fino alle 19, saranno aperti gli stand dove degustare le qualità di Vernaccia di Serrapetrona docg e Serrapetrona doc, mentre lungo le viuzze del centro si potrà curiosare tra le proposte del mercatino dell’artigianato; musica ed artisti di strada contribuiranno all’atmosfera festosa che contraddistingue questo evento.

Come sempre la parte più affascinante di questa manifestazione sta nell’opportunità unica di visitare gli Appassimenti, i luoghi che tramandano l’antica tradizione di mettere ad appassire le uve prima di procedere con la lavorazione. Negli Appassimenti, dove l’uva riposa raccolta in cassette o appesa a formare suggestive ‘pareti di grappoli’, i produttori racconteranno i segreti di un vino che conserva un fortissimo legame con il proprio territorio, un vino non facile da produrre che richiede passione e dedizione. Ecco le Cantine aderenti: Azienda agricola Lanfranco Quacquarini, Azienda agricola Alberto Quacquarini, Azienda agricola Massimo Serboni, Tenuta Colli di Serrapetrona, Azienda agricola Colleluce e Podere sul Lago di Sandrino Quadraroli.  Per raggiungere le Cantine sarà attivo dalle ore 13.30 un servizio navetta gratuito.

 “Appassimenti aperti” è anche l’occasione per apprezzare le bellezze naturalistiche e le risorse culturali di Serrapetrona: da non perdere la mostra “La conquista del cielo”, allestita a Palazzo Claudi, che raccoglie rarissimi reperti paleontologici e archeologici.



MACERATA: LA STORIA DEL PUNK AMERICANO PROTAGONISTA DI ASCOLTI E VISIONI
Quarto appuntamento della seconda parte della manifestazione Ascolti E Visioni, che è giunta quest'anno alla sua ottava edizione. Questa volta ci sarà la proiezione del documentario diretto dal regista Paul Rachman ed intitolato American Hardcore. La storia del Punk Americano 1980-1986, che racconta la storia del punk americano dalla sua origine negli anni ’80 fino alla sua fine nel 1986, periodo che gradualmente porterà alla nascita del Grunge e all’esplosione planetaria di gruppi come Nirvana e Red Hot Chili Peppers.

Attraverso interviste con i maggiori rappresentanti della scena musicale del periodo come Henry Rollins dei Black Flags, i Minor Threat, i Bad Brains, gli Agnostic Fronts, ma anche con artisti internazionali del calibro di Moby, la storia di questo genere musicale fatto di totale controllo sulla propria arte, autoproduzione e volontà di opporsi allo strapotere delle multinazionali e del reaganesimo imperante, attraverso contatti e scambi condivisi di sapere, viene raccontata e sviscerata approfonditamente in ogni suo aspetto, creando una storia parallela della musica e della cultura americana degli anni ’80. La proiezione si svolgerà venerdì 15 novembre alle ore 21.30 in Biblioteca Comunale, Macerata nella splendida Sala Castiglioni e sarà preceduta da una breve presentazione a cura del presidente dell'associazione culturale Kathodik Marco Paolucci
MACERATA: SI CERCANO ACCOMPAGNATORI PER IL PROGETTO GREENBUS

Partirà entro gennaio 2014 il servizio di accompagnamento a scuola dei bambini delle scuole primarie con il nuovo nome Greenbus. Il Greenbus è realizzato dalla Cooperativa Risorse, promosso dal Comune di Macerata e finanziato dalla Provincia di Macerata, dalla Regione Marche - FSE.

Il servizio ha l’obiettivo di ridurre la congestione veicolare all'entrata e all'uscita delle scuole, migliorare la qualità dell’aria e la sicurezza della mobilità pedonale. L’accompagnatore seguirà i bambini nei tragitti casa/scuola e scuola/casa facendo scoprire loro il gusto di riappropriarsi dei propri diritti di giovani pedoni.

Risorse Cooperativa sta selezionando persone disponibili ad accompagnare i bambini nelle varie scuole del comune.
Per il tempo dedicato all'attività sono previsti per gli operatori rimborsi (in buoni spesa e servizi) ed un’adeguata copertura assicurativa. Gli operatori saranno selezionati tra i candidati che invieranno l'adesione.

Per le adesioni e per ricevere ulteriori informazioni contattare:
Risorse Cooperativa
www.risorsecoop.it  –  info@risorsecoop.it  –  0733 280035
c/o CEA Parco di Fontescodella, via Mugnoz, 5/5a – Macerata  



VINYLMANIA: A MACERATA LA RISCOPERTA DEL VINILE IN UN DOCU-FILM

Terzo appuntamento a Macerata della seconda parte della manifestazione Ascolti E Visioni, che è giunta quest'anno alla sua ottava edizione. Questa volta ci sarà la proiezione del documentario diretto dal regista Paolo Campana ed intitolato Vinylmania: When life runs at 33 records per minute. In ‘Vinylmania’ il regista ci guida nella riscoperta di un oggetto, il vinile che è stato creduto scomparso, vetusto, passato, da togliere al più presto dalla propria libreria perché non più importante, ma che invece ha continuato e continua a mostrare il suo valore ed il suo potere di veicolo fisico, a dispetto della vulgata digitale per la musica liquida,  che continua ad affascinare, ad essere desiderato ed acquistato sempre più da un numero crescente di persone, soprattutto dalle nuove generazioni che si interrogano sul quel disco di colore nero portatore di meraviglie.  

Nella pellicola  in giro per il mondo, passando da Tokyo a New York a Londra, Parigi e Praga il regista ci porta a conoscere  tribù di collezionisti, DJ, musicisti, artisti che hanno il vinile nel loro DNA artistico e  negozi dove la passione si trasforma in febbre e fabbriche dove le presse hanno ripreso a stampare milioni di copie. Un mondo incredibile che continua a girare, riprendendo il titolo, a 33 giri al minuto. 

La proiezione, che vedrà per l’occasione la presenza del regista Paolo Campana in sala per rispondere alle domande degli spettatori, si svolgerà venerdì 8 novembre alle ore 21.30 in Biblioteca Comunale, Macerata nella splendida Sala Castiglioni e sarà preceduto da una breve presentazione a cura del presidente dell'associazione culturale Kathodik Marco Paolucci.


FATTI DELLA SETTIMANA NELLA PROVINCIA DI MACERATA A CURA DI FRANCESCO CICCARELLI: FINE OTTOBRE INIZIO NOVEMBRE 2013
Conclusa la vicenda Smea Cosmari con il Cosmari che, secondo l’accordo trovato tra le parti, entro la fine del 2013 acquisterà la Smea e la Provincia di Macerata ha voluto la gestione pubblica dei rifiuti infatti l’Ata l’ha affidata al Cosmari.

Il PD di Macerata ha eletto il nuovo direttivo comunale e provinciale riconfermando alla segreteria comunale Paolo Micozzi ed eleggendo Teresa Lambertucci alla segreteria provinciale, nel direttivo sono entrati diversi giovani.

Anche a Civitanova Marche sono stati eletti i direttivi comunali e provinciali del PD con Mirella Franco Eletta segretaria comunale
.
Nel mese di novembre 2013 l’artista Javier Stacchiotti farà una mostra personale alla galleria degli Antichi Forni di Macerata che sarà inaugurata poco dopo la metà del mese.

La tournèe in Oman delle opere della prossima stagione lirica dello Sferisterio di Macerata ha avuto davvero un grande successo come ha testimoniato il direttore Francesco Micheli.

Ha avuto molto successo l’edizione 2013 del “Mercatino francese” organizzato in Piazza Vittorio Veneto a Macerata che alla base aveva la promozione di prodotti tipici francesi.

E’ nato un nuovo centro per famiglie in difficoltà che è stato presentato nei giorni scorsi nella sua sede che sorge a Colleverde dietro la sede della Croce Verde di Macerata. Questo centro proporrà diverse attività a favore appunto delle famiglie in difficoltà ed è gestito da diverse associazioni come ad esempio la “Praxis”, “Il Cerchio Magico”, “Nati per leggere” ed altre ancora e istituzioni come il Comune di Macerata, l’Università ed altre. Responsabile del progetto è la dottoressa Milena Foglia ed è stato inaugurato dal sindaco di Macerata Romano Carancini e dall’assessore ai Servizi Sociali del Comune di Macerata Narciso Ricotta.

L’università di Macerata ha presentato nuovi progetti a favore degli studenti e nuove collaborazioni con altri atenei puntando in modo particolare su quelli esteri.

Rossella Sclavi è una educatrice di professione, è molto giovane e fa questo mestiere da diverso tempo. Ha diverse passioni e tanti amici e tra questi amici c’è la fotografa Simona Muscolini. Con Simona Muscolini Rossella si conosce da tanti anni, vale a dire dai tempi in cui andavano insieme a scuola in autobus e da allora questa amicizia ancora va avanti. Spesso Rossella è stata ed è protagonista delle fotografie di Simona e ne condivide amichevolmente momenti buoni e meno buoni dal punto di vista professionale e non solo. il lavoro di educatrice che svolge nella vita di tutti i giorni sembra soddisfarla moltissimo soprattutto perché i giovani ragazzi ch segue le danno molta energia e tante soddisfazioni. Anche Rossella Sclavi ha una passione artistica per la pittura e ad essa non unisce altre arti e non ha soggetti fissi a cui si ispira, ma spesso la sua ispirazione deriva dalle situazioni che vive nella vita di tutti i giorni, dagli ambienti in cui si trova ad operare e dalle persone che frequenta. Ha provato diversi stili e modi di pitturare, ma si è trovata e si trova meglio con il carboncino in modo particolare. Rossella Sclavi non ha coinvolto in questa sua passione i ragazzi che segue nel suo lavoro perché ha un carattere molto riservato anche nei confronti della sua arte che spesso cerca di tenere nel suo privato personale. Una volta fece parte di una mostra insieme alla sua amica Simona Musccolini a cui spesso dà consigli insieme ad Alfonso Caputo di cui spesso frequenta l’associazione.

Francesco Ciccarelli


LIBRO FOTOGRAFICO PER MONTE SAN VICINO E IL SUO TERRITORIO

Centoquaranta immagini, scattate da una trentina di autori diversi, per incantare, stupire ed incuriosire. Foto di un viaggio fatto si sensazioni, emozioni e meraviglie nell’incantato mondo de Il Monte San Vicino e il suo territorio. Si intitola proprio così il volume che la sezione marchigiana dell’Afni, l’Associazione Fotografi Naturalisti Italiani, ha presentato nella sala degli Stemmi del Municipio di San Severino Marche. Il libro, con testi in italiano ed in inglese, fatta eccezione per una decina di pagine scritte nero su bianco, presenta veri e propri fermi immagine sulla flora e la fauna, e più in generale l’ambiente, di questo splendido angolo delle Marche. Un lavoro durato un anno poi dato alle stampe grazie al contributo della Comunità Montana di San Severino Marche e le sponsorizzazione di Foto Ottaviani, dell’Erboristeria Oryza e dell’Istituto Campana.

“Questa pubblicazione racchiude in sé quelle che sono le meraviglie del territorio della Riserva naturale regionale del Monte San Vicino e del Monte Canfaito, una delle sette aree protette montane della nostra regione, istituita nel 2009 e che conta 1.452 ettari di territorio – spiega il vice presidente della Comunità Montana di San Severino Marche, Sabrina Piantoni -.  Grande quasi come quella dell’Abbadia di Fiastra, quest’area naturalistica conserva specie protette che, con la loro unicità, hanno catturato l’attenzione dei soci dell’Afni, associazione che vanta al suo interno la presenza di appassionati di fotografia che però sono entomologi ed ornitologi di professione, che hanno saputo restituirci immagini veramente uniche”.

“La Riserva naturale regionale del Monte San Vicino e del Monte Canfaito – sottolinea il presidente dell’ente comunitario, Gian Luca Chiappa – è l’ultima riserva istituita dalla Regione e di cui la Comunità Montana di San Severino Marche è l’ente gestore. E’ anche una delle più piccole per dimensioni, dopo quelle di Torricchio  e della “Sentina” di Ripa Bianca, anche se al suo interno presenta veri e propri tesori per gli amanti della natura senza considerare poi dell’importanza che ha avuto per la storia nel periodo della Resistenza”. Grazie alla collaborazione del Circolo Legambiente Valle  dell’Acquarella, gli autori sono riusciti a documentare anche particolari del paesaggio sconosciuti addirittura a molti escursionisti come, ad esempio, la meravigliosa Forra del Crino. 




VINO: INDAGINE, IL VERDICCHIO E' IL MIGLIOR BIANCO D'ITALIA

E’ il Verdicchio il vino bianco fermo più premiato dalle guide italiane per il 2014. A rivelarlo, a pochi giorni dalla pubblicazione delle guide enologiche più influenti del settore, uno studio del prof. Gabriele Micozzi, docente di marketing dell’Università Politecnica delle Marche in collaborazione con l’Istituto Marchigiano di Tutela Vini (IMT), che ha catalogato i vini vincitori e i premi assegnati dalle sei pubblicazioni più autorevoli (Bibenda, Slow Wine, Gambero Rosso, Vini d’Italia de L’Espresso, Veronelli, Vinibuoni d’Italia 2014). L’indagine è stata strutturata su due diversi filoni: i vini vincitori di almeno un premio assegnato nelle recensioni e una seconda analisi su credibilità, affidabilità e diffusione delle guide stesse tra i consumatori.

Dal primo filone è emerso che, tra i vitigni a bacca bianca (con almeno l’85% del vitigno di riferimento), il Verdicchio si posiziona in testa alla classifica dei bianchi fermi più premiati dalle guide 2014. Complessivamente, il vino ambasciatore delle Marche si aggiudica 57 massimi riconoscimenti davanti a Fiano (35), Sauvignon (31), Soave (30), Friulano (27) e Chardonnay (26). Per il direttore dell’IMT (il consorzio che con 850 aziende e 16 denominazioni, rappresenta il 90% dell’export enologico delle Marche), Alberto Mazzoni: “L’apprezzamento delle guide riflette la crescita del Verdicchio e il grande lavoro fatto dai suoi produttori verso la qualità totale. Un lavoro che è lo specchio dell’unicità di un vitigno autoctono che dà origine a un vino longevo e di grande struttura. Negli ultimi 10 anni il bianco fermo campione d’Italia ha aumentato il fatturato di quasi il 500% ed ha visto una crescita importante del prezzo medio per bottiglia. Un’impennata che si riflette anche nell'export, che quest'anno si avvia verso un altro risultato in doppia cifra (10%)”. “Il successo del Verdicchio – ha aggiunto il professore dell’Università Politecnica delle Marche, Gabriele Micozzi – è l’esempio di come sarebbe opportuno partire dal Verdicchio per fare sistema a livello regionale e  sviluppare un progetto complessivo di valorizzazione del brand territoriale. Un unico progetto, che sfrutti le risorse previste nei Piani di sviluppo rurale (Psr) e nell’Ocm vino e che faccia da volano per l’affermazione sui mercati internazionali anche delle altre Doc e Docg regionali”.

Al fine di proiettare l’indagine in un contesto ‘consumer’, si è studiata anche l’affidabilità e la credibilità delle guide attraverso un questionario diffuso a livello nazionale su 1357 soggetti individuati in modo stocastico e rappresentativi dell’intera popolazione Italiana. Dall’analisi poi si è ricavato un “indice di credibilità” delle guide stesse, che vede in testa il Gambero Rosso (indice: 0,86), mentre Veronelli (0,77) e Bibenda (0,72) si piazzano rispettivamente al secondo e al terzo posto. Ponderando infine il numero di premi vinti dalle tipologie di vino per l’indice di credibilità, il Verdicchio si impone in modo assoluto come il miglior vino bianco italiano seguito a distanza dagli altri della top 6 che così si modifica rispetto alla classifica dei soli premi ricevuti: Verdicchio (33,18), Sauvignon (22,18), Fiano (20,39), Chardonnay (18,21), Soave (18,07) e Friulano (15,11).

Con 240 mila quintali di uve prodotte nella campagna 2013, il Verdicchio è il primo vino prodotto sul territorio marchigiano e il più esportato con oltre il 50% delle bottiglie destinate all’estero. L’Istituto Marchigiano di Tutela Vini ne garantisce l’autenticità in tutte le sue numerose declinazioni e supporta dal 1999 tutti i suoi produttori.



indietro  | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | avanti


 






Le Terre del Tartufo

Marcheguida Sponsor

Marcheguida Sponsor

Marcheguida Sponsor

Marcheguida Sponsor

Marcheguida Sponsor

Marcheguida Sponsor

Marcheguida Sponsor

 
 
BERT & ASSOCIATI sas - P.IVA 01343010433 - Registrazione Tribunale di Macerata n. 418/98