HOME   CULTURA EVENTI NIGHT LIFE SPORT TURISMO   COMUNI
NEWSLETTER AGRITURISMI |  AZIENDE |  IMMOBILIARI |  RICETTIVITÀ |  RISTORO |  SHOPPING |  CONVENZIONI  CONTATTI
MACERATA: TUTTO ESAURITO ALLO SFERISTERIO PER L'ULTIMA REPLICA DEL NABUCCO
pubblicato il 10/08/2013 

E' andata in scena venerdi 9 Agosto, allo Sferisterio, l'ultima serata dedicata al Nabucco con regia di Gabriele Vacis. All'inizio della sinfonia compare proiettata sul muro la frase di Vandana Shiva: “Le guerre del passato si combattevano per la terra, quelle di oggi per il petrolio, le guerre del futuro si combatteranno per l’acqua”, sul palco un telo che ricorda le dune del deserto che, alzandosi, mostra un plastico di Gerusalemme costruito con bottiglie d'acqua. Poi proiezioni di vita quotidiana nella Città Santa, con immagini degli appartenenti alle tre religioni monoteiste. I protagonisti e il coro agiscono durante il primo atto muovendosi all’interno di questo enorme plastico con mitra e fucili, a simboleggiare un generico conflitto tra oppressi ed oppressori.

Anche la scenografia dei successivi atti è costituita da bottiglioni di acqua allestiti in quattro pannelli mobili  illuminati nei momenti più salienti e riutilizzati al contrario da cui spuntano delle macchie rosse ad indicare forse dei fiori nei momenti meno drammatici . I costumi, anch'essi giocati sulla commistione di oppressi ed oppressori nel mondo, andavano da abiti dalle fogge arabe per le protagoniste donne, alle divise da militari sudamericani per Nabucco e Ismaele, nonché alle tute arancioni in stile Guantanamo per il coro.

Il resto della scenografia è affidata  ad immagini proiettate sullo sfondo come le bandiere che scivolano sul muro dello Sferisterio e l'immagine di Gerusalemme che brucia ad indicare un conflitto. Tornano, come nel Trovatore, le luci e le persone a fare da sfondo alla scena con il muro illuminato dal basso e le persone che, appoggiandovisi, rendono l'idea del Muro del Pianto.

Per ciò che attiene all'esecuzione musicale è risultata complessivamente sottotono nonostante Virginia Tola, nel ruolo di Abigaille abbia spiccato sul resto dei colleghi riuscendo ad emozionare, così come Gabriella Sborgi nel ruolo di Fenena. Meno di impatto di uomini, Alberto Mastromarino nel ruolo di Nabucco e Valter Borin nel ruolo di Ismaele la cui voce a tratti non arrivava al pubblico nei suoi spostamenti sul palco. 




Tags: nabucco, nabucco sferisterio 2013, sferisterio 2013, arena sferisterio macerata,
Giochi Link Meteo Radio TV web
Meteo Marche

 






Le Terre del Tartufo

Marcheguida Sponsor

Marcheguida Sponsor

Marcheguida Sponsor

Marcheguida Sponsor

Marcheguida Sponsor

Marcheguida Sponsor

Marcheguida Sponsor

 
 
BERT & ASSOCIATI sas - P.IVA 01343010433 - Registrazione Tribunale di Macerata n. 418/98