HOME   CULTURA EVENTI NIGHT LIFE SPORT TURISMO   COMUNI
NEWSLETTER AGRITURISMI |  AZIENDE |  IMMOBILIARI |  RICETTIVITÀ |  RISTORO |  SHOPPING |  CONVENZIONI  CONTATTI
ANDAR PER CANTINE NELLE MARCHE: PRESENTAZIONE NEL WEEKEND

Il Consorzio di vignaioli bio TERROIR MARCHE è lieto di informare che nel corso del prossimo fine settimana, ovvero SABATO 17 maggio (ore 18 ad Ascoli Piceno - Libreria RINASCITA) e DOMENICA 18 maggio (ore 18 a Moie di Maiolati Spontini - Biblioteca La Fornace) si terranno due incontri con il fotografo-blogger Mauro Fermariello che presenterà il suo ultimo libro, edito da Mondadori, "Andar per Cantine - Marche".

Gli incontri sono stati fortemente voluti dal Consorzio TERROIRMARCHE che, nato un anno fa, raccoglie otto aziende biologiche delle Marche con l'intento di promuovere la viticoltura sana ed etica che attraversa tante zone del nostro territorio regionale.

Due incontri speciali per con un interprete non convenzionale del lavoro dei viticoltori, raccontati senza punteggi e senza tecnicismi ma attraverso le loro storie di vita e di produzione. Un viaggio tra le vite e le vigne di chi il vino lo fa, con le mani e con il cuore.

Al termine delle presentazioni sarà possibile degustare i vini del consorzio TERROIR MARCHE (Aurora, Az. Fiorano, Pievalta, La Distesa, La Marca di San Michele, Collestefano) e di altre aziende raccontate nel libro (Ad Ascoli Piceno: Poderi S. Savino, Tenuta Cocci Grifoni, Oasi degli Angeli a Moie: Villa Bucci, Fattoria S. Lorenzo, Fattoria Coroncino, Stefano Mancinelli)

IL LIBRO
"Questa regione è spesso sconosciuta anche agli italiani. O meglio, con le Marche abbiamo una certa confidenza, ma le teniamo a distanza, come si fa con i parenti che vivono in campagna: non si frequentano molto, ma possono tornare utili se ci si vuole procurare olio e vino buoni. Nelle "commedie all'italiana", l'accento marchigiano ha la funzione di simboleggiare la provincia, spesso con lo scopo di riportare le situazioni "con i piedi per terra". Perché di terra sono fatti i marchigiani, qui la terra sembra colorare tutte le cose."

L'AUTORE
Mauro Fermariello è nato a Napoli nel 1958. Laureato in Scienze Agrarie, ha presto abbandonato il lavoro in campagna per seguire la passione per la fotografia. Trasferitosi a Milano nel 1990, comincia a collaborare con diverse testate, interessandosi di reportage e approfondendo il suo interesse per gli argomenti scientifici. È il fondatore e l'anima di Winestories.it, "un blog che parla di vino, viti e vignaioli, del piacere di perdersi in campagna, rilassarsi in un agriturismo, vivere l'Italia.


BOOM DI PARTECIPAZIONI PER LE VACANZE CREATIVE DI ARS IN FABULA A MACERATA

Boom di iscritti quest'anno alla ARS IN FABULA Summer School ! A Macerata sono arrivati appassionati d'arte illustrata da ogni parte d'Italia e del mondo (America latina, Corea, Germania, Dubai, Spagna, Belgio, Francia, Australia...) per partecipare ai corsi Ars in Fabula tenuti da maestri dell'illlustrazione internazionale. 

Nel calendario 2013 della prestigiosa Summer School, diretta dall'illustratore Mauro Evangelista, una ricca proposta di corsi! Laboratori intensivi per approfondire la narrazione per immagini: a scuola di illustrazione (tecniche tradizionali e digitali) ma anche di graphic-novel, d'animazione, di botanica d'artista. 

Lezioni a regola d'arte fino a ferragosto!
"In programma ancora artisti eccellenti nell'ultima 'settimana creativa' - dice l'attivissima Alessandra Sconosciuto dell'ass. Fabbrica delle favole - Simone Rea virtuoso maestro dell'acrilico “camaleontico” e Pablo Auladell artista spagnolo, star dell'illustrazione, del fumetto d'autore e della graphic novel". 

Sabato 10 agosto, dalle ore 18,30, in libreria (Bottega del libro) gli illustratori Simone Rea, Marco Lorenzetti, Pablo Auladell saranno all'opera per dediche e schizzi! 





CASTRUM SARNANI: TORNA IL MEDIOEVO A SARNANO

Anche quest'anno a Sarnano (MC) si rinnova l'appuntamento con il Medioevo. Dall'8 al 18 agosto 2013 il centro storico si tufferà nell'atmosfera dell'età di mezzo, quando Sarnano si era appena costituito libero comune e i vicoli erano animati dal passaggio di pellegrini e negromanti, le botteghe risuonavano dei rumori degli antichi mestieri e non era raro assistere a duelli tra impavidi cavalieri. Questo è "Castrum Sarnani, il Medioevo che... ritorna", manifestazione giunta ormai alla sua VI edizione, organizzata dall'Associazione Tamburini del Serafino con il patrocinio della Regione Marche, della Provincia di Macerata, del  Comune di Sarnano, della Comunità Montana dei Monti Azzurri e della Camera di Commercio di Macerata.

Il progetto, nato nel 2008 dall'idea del Gruppo Tamburini del Serafino, si è sviluppato negli anni coinvolgendo sempre più giovani sarnanesi con una forte passione per il proprio territorio, intenzionati a promuoverlo e farne conoscere il patrimonio storico e culturale.  L'appuntamento attira ogni anno migliaia di  turisti e visitatori, facendo loro rivivere le atmosfere medievali rese uniche dall'ambientazione suggestiva del borgo di Sarnano, perfettamente conservato con i suoi vicoli e le sue antiche mura.

La rievocazione prenderà il via con l'apertura della trentennale Taverna della Luna presso la quale, dall'8 al 18 agosto, sarà possibile gustare piatti tipici dell'epoca, preparati esclusivamente con ingredienti esistenti nell'Europa medievale, serviti da personale in costume del tempo, il tutto allietato da spettacoli di mangiafuoco, danzatrici, musici e cantastorie.

Dal 10 al 13 agosto si entrerà nel vivo della manifestazione. Le vie dell'antico borgo saranno animate da giullari, musici, danzatrici, duelli di scherma medievale, antichi mestieri, arcieri, saltimbanchi, sbandieratori e tamburini. All’ingresso  turisti e visitatori si imbatteranno, inoltre, nel banco del cambiamonete: per immedesimarsi pienamente nell'atmosfera dell'epoca, infatti, all'interno del “Castrum” si potranno fare acquisti solo con l'antico conio medievale, il denaro. Le osterie del borgo permetteranno ai viandanti di ristorarsi gustando veloci spuntini e bevande tipiche dell'epoca, come la cervogia e l'ippocrasso serviti da operosi monaci dediti all'arte della distillazione.

Nelle quattro serate particolare attenzione ai più piccoli  con “Il medioevo dei bambini”, un programma dedicato ai giovani visitatori del Castrum che verranno arruolati da simpatiche animatrici che li vestiranno in abiti medievali per poi coinvolgerli in giochi di abilità all’interno del centro storico e in altre attività ludiche come la ricerca della principessa scomparsa o la nomina a cavaliere che trasformeranno la visita del borgo in un'esperienza indimenticabile.

L'11 agosto, accompagnato dal suono delle campane della torre civica, si snoderà per le vie del paese il corte storico commemorativo delle antiche istituzioni sarnanesi, preceduto dai rulli di tamburi del Gruppo Tamburini del Serafino. Dietro lo stendardo del Serafino, l'angelo a sei ali, antico stemma del Comune, sfileranno le autorità civili e religiose, il Podestà e i Priori delle quattro contrade, madame e messeri, damigelle e paggetti.

A conclusione della kermesse, il 18 agosto avrà luogo "In taberna quando sumus” una serata speciale alla Taverna della Luna allietata da un susseguirsi di spettacoli suggestivi e coinvolgenti per chiudere in allegria il ciclo di manifestazioni medievali.




DEGUSTARE NAVIGANDO: LA RIVIERA DEL CONERO SI ASSAPORA CON LE BOLLICINE

Costeggiare la Riviera del Conero al tramonto, degustando bollicine e frutti di mare. Giovedì 1 agosto, con partenza  alle ore 19 dal Porto di Numana, è in programma un nuovo appuntamento di Degustare Navigando, escursione eno-gastronomica che accompagnerà gli ospiti ad ammirare le bellezze del litorale in compagnia delle bollicine della casa spumantistica marchigiana Rocca dei Forti (prenotazione obbligatoria allo 071.9331795). Si potrà degustare Tor dell’Elmo Blanc de Blancs, spumante extra dry di grande finezza ed eleganza, dai delicati profumi fruttati e lievemente floreali, in abbinamento alla pepata di moscioli di Portonovo, il piatto che nella sua tradizionale semplicità esalta nel migliore dei modi il prelibato mitile selvatico della Riviera del Conero.

La minicrociera permetterà di godere dei suggestivi panorami del litorale: Numana, la Signora del Conero, che scivola dolcemente fino al mare; le insenature incontaminate alle pendici di Sirolo, incantevole balcone sull’Adriatico; le Due Sorelle, gli scogli gemelli da cui, secondo la leggenda, una sirena attirava col suo canto i marinai nella Grotta degli Schiavi; la Baia di Portonovo, dove la vegetazione lussureggiante del Conero abbraccia le spiagge bianche.  Dopo una calda giornata di sole, una proposta fresca e stuzzicante per i turisti ma anche per chi vuole ri-scoprire il proprio territorio con due ore di romantica atmosfera in mezzo al mare.

Info: partenza alle ore 19 dal Porto di Numana (An), durata circa 2 ore, costo 25 euro; prenotazione obbligatoria allo 071.9331795.




IL TRENINO DEI SAPORI CHIUDE LA SERIE DI APPUNTAMENTI DI EMOZIONE FERMO
Tutti in carrozza, per l’ultimo viaggio di Emozione Fermo 2013, il programma di eventi turistico-sensoriali promosso dall’Assessorato al Turismo del Comune di Fermo. Venerdì 26 luglio, a partire dalle ore 19.00, ritrovo presso la vecchia stazione di Molini Girola, a Fermo, per gustare insieme un aperitivo a cinque sensi!

Ad accogliere turisti e residenti una degustazione di prodotti tradizionali del territorio, con alcune sorprese, come la galantina rivisitata di Picena Gastronomia, in abbinamento ai vini della cantina Ortenzi. La sezione fermana di Italia Nostra riproporrà aneddoti e vicende curiose legate al trenino che da Porto San Giorgio saliva fino alle falde dei Monti Azzurri. Tanto per citare un esempio, si racconta che, in alcuni tratti in salita, i passeggeri scendessero al volo per raccogliere l’uva dai filari dei campi, per risalire in carrozza alla fermata successiva, dopo essersi ristorati con i dolci chicchi!

Musiche e suoni evocativi di queste atmosfere saranno curati dal Conservatorio “G. Pergolesi” di Fermo che, per l’occasione, riproporrà i romantici suoni della tradizionale fisarmonica.  Ad aggiungere all’appuntamento un tocco di creatività, tutta Made in Marche, l’artista fermana Simona Bianchini offrirà al pubblico una creazione “in diretta”, realizzata con elementi e materiali del territorio.

La Contrada Molini Girola collaborerà per garantire la migliore accoglienza a tutti gli ospiti della serata. Su richiesta, è previsto anche un servizio navetta gratuito realizzato dall’agenzia specializzata Nero Servizi. Il Trenino dei sapori conclude la serie dei sette appuntamenti di Emozione Fermo. Tuttavia il programma prosegue, per tutto il mese di agosto, presso le Piccole cisterne romane di Fermo, con la Made in Marche gallery.



TERREMOTO NELLA NOTTE NELLE MARCHE: PAURA MA NESSUN DANNO E SOPRATTUTTO NIENTE PANICO PER LE VACANZE

Sveglia forzata prima dell'alba oggi per tutti i marchigiani ed i turisti della nostra regione che alle 3,32 del mattino di oggi, 21 Luglio 2013, si sono alzati prima del tempo per una notevole scossa di terremoto che originatasi nell'Adriatico si è fatta sentire in tutta la regione ed in parte dell'Umbria e dell' Abruzzo. L'evento sismico, di magnitudo 4.9 della scala Richter, si è verificato tra Numana e Sirolo.

La scossa è stata percepita in modo chiaro in tutta la provincia di Ancona e Macerata dove,  comunque, non sono stati rilevati danni a cose e persone; molte sono state le telefonate giunte ai Vigili del Fuoco ed alla Protezione Civile, tuttora impegnati in sopralluoghi di controllo degli edifici.

Sembra che dei piccoli eventi sismici siano in corso già dal 17 di Luglio, il primo dei quali avvertito prevalentemente sulla costa, ed anche oggi, dopo la prima scossa percepita da tutti, ne sono seguite altre più piccole, una alle  3,43 ed una alle 4,08 percepite dagli strumenti, poi un'altra alle 5,07 di magnitudo 4 che ha tenuto definitivamente in piedi gli abitanti delle coste ed i turisti. L'ultima scossa sembra essere stata quella delle 14,19 di magnitudo 2.8.

Noi di MarcheGuida consigliamo a tutti di mantenere una certa vigilanza senza tuttavia  farsi prendere dal panico o dalla paura che -confronti e paragoni con coincidenze di precedenti eventi sismici servono solo a generare- tenendo in considerazione il fatto che, per quanto più drammatici ed emotivamente d'impatto, i terremoti in Italia in un anno fanno molti meno morti delle persone uccise sulle nostre strade.





WU MING 1 PRESENTA POINT LENANA AL MONTE VETTORE IL 20 LUGLIO

Si prospetta essere un evento suggestivo e impedibile quello che Risorse Cooperativa sta promuovendo, con il patrocinio del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, e che si terrà il prossimo sabato 20 luglio in uno scenario e alla presenza di ospiti prestigiosi. A dare un indizio su questo misterioso evento, il protagonista: Wu Ming 1, scrittore ferrarese, che nell’aprile di quest’anno ha pubblicato per Einaudi Stile Libero il testo, edito a quattro mani con Roberto Santachiara, “Point Lenana”.

“Un racconto - il libro leit motiv della giornata - di tanti racconti. Parla dell’Africa (di tante Afriche) e delle Alpi Giulie, parla di Italia e ‘italianità’, di esploratori, di squadristi, di poeti e diplomatici, di guide alpine e guerriglieri. E’ un racconto di racconti di uomini che vagarono sui monti. Uomini che in pianura e in città indossavano elmi, cotte di maglia, armature da ufficio, e solo in montagna si sentivano finalmente leggeri, finalmente sé stessi. La montagna era tempo liberato, rubato al dover vivere, conquistato con unghie, denti e piccozza”. Un evento unico nel  suo genere, che attraverso le parole e il cammino, si farà promotore di un’originale avventura che metterà i partecipanti a diretto contatto con lo straordinario spettacolo che la natura offre e la peculiare esperienza che la lettura fa vivere ad ognuno individualmente. 

Tutto questo, e molto altro ancora, racchiude in se la giornata promossa da Risorse Cooperativa che da appuntamento alle ore 9, di sabato 20 luglio, presso il Rifugio degli Alpini di Forca di Presta da dove partirà l’escursione, affrontata in compagnia dell’autore e condotta da guide escursionistiche esperte, alla volta del “tetto” dei Monti Sibillini, il Monte Vettore (2.476 m). Al rientro dell’escursione, la fatica fisica lascerà spazio alla “rigenerazione” mentale attraverso le parole di Wu Ming 1 che, alle ore 18 sempre presso il Rifugio di Forca di Presta, accompagneranno i partecipanti alla scoperta del libro, delle storie, dei luoghi e dei personaggi che ne hanno permesso la sua creazione. In merito all’escursione, si raccomanda l’utilizzo di scarponi da trekking, pantaloni lunghi comodi, pile, giacca a vento e cappello; da non dimenticare macchina fotografica, pranzo al sacco, acqua (almeno un litro) e snack (frutta secca e cioccolata).

E, facendo tesoro delle parole di Daniele Giglioli apparse lo scorso maggio sul “Corriere della Sera” parlando di “Point Lenana”, come non intervenire, considerando come questo sia “un libro contro lo sconforto. Senza prediche o consolazioni a buon mercato, […] scritto a quattro mani da Wu Ming 1 e Roberto Santachiara sulla scia della fascinazione per una storia semplice, ma nella sua semplicità inesauribile”.

Per ulteriori informazioni in merito alla partecipazione all’evento è possibile visitare il sito http://activetourism.risorsecoop.it o contattare l’indirizzo activetourism@risorsecoop.it.




LE MARCHE CONQUISTANO 2 BANDIERE BLU E FINISCONO SECONDE NELLA CLASIFICA DEL FEE
La Bandiera Blu è un riconoscimento internazionale assegnato alle località turistiche balneari che soddisfano criteri di qualità relativi alla pulizia delle spiagge, delle acque di balneazione ed ai servizi offerti. Il Programma Bandiera Blu è stati istituito nel 1987 dall'organizzazione non-governativa e no-profit FEE (Foundation for Environmental Education) e da allora è condotto in 41 paesi in tutto il mondo, con l'obiettivo di promuovere nei Comuni costieri e lacustri una gestione sostenibile del territorio prestando particolare cura per l'ambiente.

Fra gli indicatori presi in considerazione per poter assegnare le Bandiere Blu ricordiamo le acque 'eccellenti' (secondo regole più restrittive di quelle previste dalla normativa nazionale), i regolari campionamenti delle acque effettuati nel corso della stagione estiva, ma anche la raccolta differenziata, la corretta gestione dei rifiuti pericolosi, l'estensione delle aree pedonali e la presenza di piste ciclabili.

Quest'anno la FEE ha premiato l'Italia con 9 nuovi ingressi (Francavilla al mare in Abruzzo, Fermo e Pedaso nelle Marche, Campomarino in Molise, Tortolì in Sardegna, Carrara in Toscana, Framura e San Lorenzo al mare in Liguria e Levico Terme in Trentino) a fronte di 5 località escluse (Marina di Gioiosa Jonica, Amendolara e Cariati in Calabria, Scanno in Abruzzo e Pozzallo in Sicilia): le località passano da 131 del 2012 a 135, mentre i lidi arrivano a 248 dai 246 dell’anno passato.
Se al primo posto in classifica troviamo la Liguria, con 20 Bandiere Blu, la seconda regione d'Italia sono le Marche che di bandiere ne vanta 18.

"Anche per il 2013 vediamo con soddisfazione un incremento di Bandiere Blu, ben 135 Comuni, che dimostra l'impegno continuo delle località rivierasche in un percorso per la piena sostenibilità", ha detto Claudio Mazza, presidente della Fee Italia in occasione della presentazione rilevando che "il turismo sostenibile è oggi una scelta obbligata per chiunque abbia la responsabilità di amministrare il territorio e lavori per il suo sviluppo".



PHOTO TOUR-OBIETTIVI SUL TERRITORIO: UN PROGETTO PER VALORIZZARE LA VAL MUSONE
Photo Tour-Obiettivi sul territorio è un un progetto dedicato alla fotografia realizzato dalla Fondazione Ferretti di Castelfidardo insieme a Spazio Cultura e Tradizionalmente Marche, con l'importante supporto del Fotocineclub di Recanati e dei comuni di Castelfidardo, Loreto, Osimo e Recanati, creato con l'intento di stimolare la partecipazione e la creatività giovanile per la valorizzazione del territorio.

L'idea nasce in seno al Radikart, il festival delle arti nei comuni di Castelfidardo, Loreto, Osimo e Recanati, e comprende una serie di workshop tematici riguardanti diversi stili fotografici; il titolo dell'iniziativa vuole proprio sottolineare il carattere itinerante della programmazione, che si svolgerà da maggio a dicembre 2013, in diversi comuni della Val Musone e si chiuderà con una mostra per la presentazione dei materiali prodotti.

Questa serie di incontri ha come obiettivo principale stimolare la riscoperta del paesaggio della Val Musone,  che invece andrebbe conosciuto e rispettato maggiormente.. La programmazione prende avvio il 26 maggio con la fotografia paesaggistica, con Marco Gentili, prosegue con Gianluca Moscoloni e la fotografia di reportage l'8 giugno, a seguire la fotografia escursionistica con Nicola Pezzotta (il 21 luglio e 27 ottobre), la fotografia architettonica con Mauro Flamini (il 24 e 25 agosto), la fotografia stenopeica e sviluppo in camera oscura con Marco Palmio (il 28 e 29 settembre), e si conclude a dicembre con due incontri dedicati alle nuove frontiere della fotografia digitale: il workshop sarà interamente dedicato alla tecnica del time-lapse e del fotoritocco digitale insieme a Gianluca Moscoloni.

L'iniziativa è sponsorizzata dall'Osteria la Fisarmonica di Castelfidardo (An), che sarà lieta di avere a pranzo i gruppi partecipanti alle uscite fotografiche. Si possono richiedere informazioni scrivendo a radikart@fondazioneferretti.org o telefonando al numero 071/ 780156.




L'EX COMANDANTE SCHETTINO CERCA LAVORO A NUMANA?

La notizia  compare sulle pagine locali del Resto del Carlino: Francesco Schettino, ex comandante della Costa Concordia, naufragata davanti all'isola del Giglio il 13 gennaio 2012, sarebbe stato invitato ad un incontro a Numana per partecipare ad un progetto di rilancio dell'immagine della Riviera del Conero nel mondo.  Immediatamente si sono scatenate  le proteste del sindaco e delle associazioni di categoria: a Numana Schettino non sembra proprio gradito.

Su tutti si leva la voce indignata di Carlo Neumann, presidente dell'Associazione Riviera del Conero: "Auspichiamo vivamente che questa buia fantasia non abbia fondamento alcuno: una persona divenuta famosa per un evento così negativo sicuramente non deve essere associata a una località che vive di turismo, bella e solare" e aggiunge "Ho avuto modo di confrontarmi con altri presidenti di categoria, in particolare con la presidente dell'Associazione albergatori Riviera del Conero Annamaria Ciccarelli e con il presidente del Consorzio turistico Numana Marco Agazzani, ed entrambi smentiscono qualsiasi possibilità di sviluppo della malsana idea di avvalersi di una qualsiasi forma di collaborazione con Schettino. Mi auguro, qualora fosse realmente stata partorita localmente da qualcuno, che ci si sia resi conto del danno d'immagine che arreca al territorio del Conero".

Eppure dalle pagine del Corriere della Sera l'Avvocato di Schettino afferma che a Numana è atteso e che ci sarà: "Il mio cliente si recherà in paese nei prossimi giorni per un colloquio di lavoro. Abbiamo chiesto ai magistrati un permesso per consentirgli di allontanarsi da Meta di Sorrento: è suo diritto procurarsi una fonte di guadagno".

Che tipo si lavoro? Chi dovrebbe pagare Schettino? I giornali ipotizzano il ruolo di `testimonial´, o esperto di turismo, ma a proposito di questa idea risponde il Sindaco di Numana, Marzio Carletti: "Apprezzo lo sforzo di fantasia, ma bisogna partorire qualcosa di più interessante. Spero che non ci sia nulla di concreto: la cosa mi vede assolutamente contrario. Al di là di tutte le considerazioni e l’aspetto giudiziario, Schettino non mi sembra la figura corretta a cui riferirsi per rilanciare l’immagine turistica di Numana". Ancora più duro il vicepresidente regionale di Confesercenti, Giancarlo Gioacchini: "Non è sicuramente un fatto positivo per l'immagine della Riviera del Conero. E' una cosa fuori da ogni logica".




| 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | avanti


 




Marcheguida Sponsor

Marcheguida Sponsor

Marcheguida Sponsor

Marcheguida Sponsor

Marcheguida Sponsor

Marcheguida Sponsor

Marcheguida Sponsor

 
 
BERT & ASSOCIATI sas - P.IVA 01343010433 - Registrazione Tribunale di Macerata n. 418/98