HOME   CULTURA EVENTI NIGHT LIFE SPORT TURISMO   COMUNI
NEWSLETTER AGRITURISMI |  AZIENDE |  IMMOBILIARI |  RICETTIVITÀ |  RISTORO |  SHOPPING |  CONVENZIONI  CONTATTI
A VILLA FERMANI (CORRIDONIA), THE GANG IN CONCERTO E MOLTE ALTRE ATTIVITAchr(39)
A VILLA FERMANI (CORRIDONIA), THE GANG IN CONCERTO E MOLTE ALTRE ...

Fitto calendario di appuntamenti musicali al parco Villa Fermani di Corridonia, gestito per tutta l'estate dall'associazione culturale Sciarada, nell'anno del 120esimo anniversario del parco pubblico.

Tra i prossimi eventi spicca il concerto di venerdì 20 giugno di The Gang storico gruppo marchigiano per la prima volta a Villa Fermani. La band, dall'attitudine fortemente punk, alterna canzoni folk ad altre combat rock, per una miscela esplosiva legata dalla cura dei testi e dalla forte e manifesta militanza politica. La giornata inizierà con la partita dei Mondiali Costa Rica-Italia, proiettata su maxi schermo alle 18.00. Dalle 21.00 spazio alla musica dal vivo con i Solo per Adulti che apriranno l'esibizione de The Gang. La serata si concluderà poi con l'eclettica selecta musicale di Sweet Teddy.

Venerdì 20 giugno cosi come tutti gli altri giorni della settimana la cucina di Villa Fermani sarà aperta a pranzo, cena e aperitivo.  Sul blog sciaradacorridonia.blogspot.com e la pagina facebook (“Villa Fermani”) sono e saranno diffuse le altre iniziative di questa estate. 

Tra queste segnaliamo “Bando progetto artistico Villa Fermani” ideato da “Punto temporary Gallery” con la partecipazione dell'associazione Sciarada e della SOMS, Società Operaia Mutuo Soccorso di Corridonia.  Il progetto darà la possibilità agli artisti selezionati, di diversa provenienza e formazione professionale, di interpretare artisticamente lo spazio della Villa Fermani a Corridonia, nello specifico il parco circostante la villa con tutte le sue proprietà e caratteristiche.  L'iscrizione, gratuita, scade il 30 giugno alle ore 14.00. Per saperne di più su modalità e tempistiche: facebook (“Punto temporaryGallery” ) o mail (punto.temporarygallery@gmail.com).




  leggi articolo  
Giochi Link Meteo Radio TV web
Meteo Marche
A MACERATA WU-MING 2 E CONTRADAMERLA IN SURGELATI, OPERA ROCK A 10 MAN...
A MACERATA WU-MING 2 E CONTRADAMERLA IN SURGELATI, OPERA ROCK A 10 MANI
Venerdi 21 marzo alle ore 21.00, al CSA Sisma in Via Alfieri 8 a  Macerata, si torna a parlare di migrazioni con Surgelati, uno spettacolo, un'”Opera rock a 10 mani” come lo ha definito Wu Ming 2 e il gruppo musicale Contradamerla, autori, voci narranti e musicisti di questo lavoro.

La storia è quella di un ragazzo curdo che arriva in Italia dentro un camion frigorifero e per questo si ritrova con la faccia surgelata, incapace di qualsiasi espressione. E’ il tentativo di raccontare la migrazione uscendo dalla forma classica del resoconto diretto sui “viaggi della speranza”, e lavorando invece su un’ipotesi fantastica.

Surgelati” esplora la terra promessa dell’identità personale e collettiva, territorio dove spesso la ricerca di senso rischia di soccombere all’arbitrario. Lo sguardo degli autori insegue la vena di ambiguità che percorre la maggior parte delle narrazioni diffuse sulle “radici”, concetto tangibile ed evanescente al tempo stesso, in cui il confine tra fedeltà e inganno può diventare molto labile.”

Contradamerla è una formazione musicale marchigiano-salentina; Wu Ming 2 è uno degli esponenti del collettivo bolognese di scrittori “Wu Ming Foundation”, autore di numerosi romanzi di successo come Q, Asce di Guerra, Altai, anche questo, nel  2010, divenuto recital proprio con i Contradamerla.


CSA SISMA
Via Alfieri 8, Macerata
mail: info@csasisma.org
telefono: 0733 230481



MACERATA, DOMENICA 22 DICEMBRE ONLYFUCKINGLABELS 3 FESTIVAL DELLE ETIC...
MACERATA, DOMENICA 22 DICEMBRE ONLYFUCKINGLABELS 3 FESTIVAL DELLE ETICHETTE INDIPENDENTI AL CSA SISMA
Domenica 22 dicembre torna ONLYFUCKINGLABELS, il Festival delle etichette  indipendenti promosso e organizzato da Onlyfuckingnoise records, Csa SISMA e ADAM Accademia Delle Arti Macerata.

Giunto ormai al terzo anno, OnlyFuckingLabels è diventato un appuntamento  immancabile per l'underground nazionale, un evento che nasce dal basso, dalla scelta di valorizzare la ricchezza della produzione culturale e musicale  indipendente.

Anche quest'anno sarà l'ultima domenica prima di Natale. Anche quest'anno al  CSA SISMA di Macerata e anche quest'anno sarà un tripudio di band, rumori, sperimentalismi dagli anfratti più bui dello stivale. 13 le band, suddivise in  due sale (la grande per le proposte più chiassose e la piccola per le proposte  più minimali) accompagnate dalle relative etichette che si schiereranno negli spazi del centro sociale, componendo, con i loro banchetti, la compagine delle  realtà discografiche più interessanti del "bel" paese.

I gruppi presenti: A.N.O. / THE GREAT SAUNITES / AMIN DA DA / SNEERS / MARNERO / OSLO TAPES / LUTHER BLISSETT / SYNUSONDE / EBREI / ALBERTO BOCCARDI / IO MONADE STANCA / MAI MAI MAI / METEOR

Le etichette presenti: ONLYFUCKINGNOISE / NO=FI / SANGUE DISCHI / BRIGADISCO / ECLETIC POLPO / IL VERSO DEL CINGHIALE / DEAMBULA / CANALESE NOISE / VILLA  INFERNO / HYSM? / V4V / NEON PARALLELI / BLOODY SOUND FUCKTORY / NARVALO SUONI / URGENCE / MINUS ABENS / NUFABRIC / WALLACE RECORDS / MINUS ABENS

Le porte del Csa Sisma si apriranno a partire dalle ore 17:00 e i concerti  proseguiranno fino all'01:00. Dalle 18:00 e per tutta la durata del festival sarà in funzione anche la  Cucina Ribelle del Csa Sisma con prodotti biologici del territorio: Street Food 
per l'occasione, panino con salsiccia e panino con hamburger di ceci (tipo  falafel) con salse di maionese e yogurt autoprodotte.

Per informazioni e contatti:
CSA Sisma
Via Alfieri 8, Macerata
info@csasisma.org - 3338553817
http://www.csasisma.org/


   


VINYLMANIA: A MACERATA LA RISCOPERTA DEL VINILE IN UN DOCU-FILM

Terzo appuntamento a Macerata della seconda parte della manifestazione Ascolti E Visioni, che è giunta quest'anno alla sua ottava edizione. Questa volta ci sarà la proiezione del documentario diretto dal regista Paolo Campana ed intitolato Vinylmania: When life runs at 33 records per minute. In ‘Vinylmania’ il regista ci guida nella riscoperta di un oggetto, il vinile che è stato creduto scomparso, vetusto, passato, da togliere al più presto dalla propria libreria perché non più importante, ma che invece ha continuato e continua a mostrare il suo valore ed il suo potere di veicolo fisico, a dispetto della vulgata digitale per la musica liquida,  che continua ad affascinare, ad essere desiderato ed acquistato sempre più da un numero crescente di persone, soprattutto dalle nuove generazioni che si interrogano sul quel disco di colore nero portatore di meraviglie.  

Nella pellicola  in giro per il mondo, passando da Tokyo a New York a Londra, Parigi e Praga il regista ci porta a conoscere  tribù di collezionisti, DJ, musicisti, artisti che hanno il vinile nel loro DNA artistico e  negozi dove la passione si trasforma in febbre e fabbriche dove le presse hanno ripreso a stampare milioni di copie. Un mondo incredibile che continua a girare, riprendendo il titolo, a 33 giri al minuto. 

La proiezione, che vedrà per l’occasione la presenza del regista Paolo Campana in sala per rispondere alle domande degli spettatori, si svolgerà venerdì 8 novembre alle ore 21.30 in Biblioteca Comunale, Macerata nella splendida Sala Castiglioni e sarà preceduto da una breve presentazione a cura del presidente dell'associazione culturale Kathodik Marco Paolucci.



A MOGLIANO TORNA LA NOTTE DI HALLOWEEN

Si avvicina la notte di Halloween e Mogliano si prepara per la festa, trasformandosi in un pauroso borgo. Tra tunnel dell'orrore, cimiteri, vampiri, racconti e cinema horror, il centro storico allestito con un percorso esclusivo promette sorprese di ogni genere adatte a tutti i gusti.

Giochi gonfiabili, maghi, saltimbanchi, truccatori e tante sorprese intrattengono i più piccoli già dalle ore 18. La piazza è il cuore pulsante della festa: suoni, luci, fuoco, spettacoli aerei, attori e trampolieri sono pronti per evocare coreografie infernali in una serie di spettacoli tutti da gustare, mentre gruppi musicali e DJ sono protagonisti fino a tarda notte.

Anche la ristorazione è a tema: tre grandi taverne sono allestite ad hoc per la terribile notte di Halloween, con succulenti piatti e terrificanti camerieri. Da non perdere la Cena con delitto, dal titolo “Villa Celeste”, con premi in palio per chi scopre il mistero (per partecipare è necessario prenotare entro il 30 ottobre inviando una mail a info@halloweenmogliano.it oppure telefonando al 347.9223216. Adesioni a numero chiuso).

La manifestazione, giunta alla sua ottava edizione, è realizzata dalla Contrada San Nicolò in collaborazione con le Contrade, l’Associazione Pro-Mogliano e con il patrocinio comunale. L’ingresso ha un costo di 5 euro, ed è gratuito per i bambini di età inferiore ai 10 anni. Durante tutta la durata dell’evento (dalle ore 19 fino a tarda notte) è attivo un servizio gratuito ininterrotto di bus navetta. In caso di maltempo l'evento si svolgerà domenica 3 novembre.



   
MACERATA: TUTTO ESAURITO ALLO SFERISTERIO PER L'ULTIMA REPLICA DEL NAB...
MACERATA: TUTTO ESAURITO ALLO SFERISTERIO PER Lchr(39)ULTIMA REPLICA DEL NABUCCO
E' andata in scena venerdi 9 Agosto, allo Sferisterio, l'ultima serata dedicata al Nabucco con regia di Gabriele Vacis. All'inizio della sinfonia compare proiettata sul muro la frase di Vandana Shiva: “Le guerre del passato si combattevano per la terra, quelle di oggi per il petrolio, le guerre del futuro si combatteranno per l’acqua”, sul palco un telo che ricorda le dune del deserto che, alzandosi, mostra un plastico di Gerusalemme costruito con bottiglie d'acqua. Poi proiezioni di vita quotidiana nella Città Santa, con immagini degli appartenenti alle tre religioni monoteiste. I protagonisti e il coro agiscono durante il primo atto muovendosi all’interno di questo enorme plastico con mitra e fucili, a simboleggiare un generico conflitto tra oppressi ed oppressori.

Anche la scenografia dei successivi atti è costituita da bottiglioni di acqua allestiti in quattro pannelli mobili  illuminati nei momenti più salienti e riutilizzati al contrario da cui spuntano delle macchie rosse ad indicare forse dei fiori nei momenti meno drammatici . I costumi, anch'essi giocati sulla commistione di oppressi ed oppressori nel mondo, andavano da abiti dalle fogge arabe per le protagoniste donne, alle divise da militari sudamericani per Nabucco e Ismaele, nonché alle tute arancioni in stile Guantanamo per il coro.

Il resto della scenografia è affidata  ad immagini proiettate sullo sfondo come le bandiere che scivolano sul muro dello Sferisterio e l'immagine di Gerusalemme che brucia ad indicare un conflitto. Tornano, come nel Trovatore, le luci e le persone a fare da sfondo alla scena con il muro illuminato dal basso e le persone che, appoggiandovisi, rendono l'idea del Muro del Pianto.

Per ciò che attiene all'esecuzione musicale è risultata complessivamente sottotono nonostante Virginia Tola, nel ruolo di Abigaille abbia spiccato sul resto dei colleghi riuscendo ad emozionare, così come Gabriella Sborgi nel ruolo di Fenena. Meno di impatto di uomini, Alberto Mastromarino nel ruolo di Nabucco e Valter Borin nel ruolo di Ismaele la cui voce a tratti non arrivava al pubblico nei suoi spostamenti sul palco. 



LA GRANDE FESTA DI MACERATA OGGI: LA NOTTE DELL’OPERA

LA GRANDE FESTA DI MACERATA OGGI: LA NOTTE DELL’OPERA
È l’ora dell’attesissima Notte dell’Opera, che trasforma Macerata in un immenso palcoscenico allestito a tema. L’opera lirica esplode dallo Sferisterio e, oogi (1 agosto) invade la città con un’offerta illimitata di spettacoli e intrattenimenti ispirati al leitmotiv della stagione del festival, “Muri e Divisioni” e, in particolare, al terzo atto de “Il trovatore”. Numerosi i fautori di questa festa: Associazione Le casette, Associazione Commercianti Centro Storico di Macerata, Associazione Cavour, Confcommercio e Confesercenti, ALFA, Comune di Macerata, Associazione Arena Sferisterio e i commercianti dei tre quartieri coinvolti.

Il momento scelto è quello dell’assalto al castello, dove Leonora e Manrico si sono rinchiusi per potersi sposare. Il centro storico è la Rocca di Castellor e si tinge di nero e oro, i colori dell’esercito guidato da Manrico, mentre Corso Cairoli e Corso Cavour sono bianchi e rossi come quello del Conte di Luna.

L’ambientazione è medioevale, ma di un Medioevo fantastico, libero e creativo, in cui gli stessi visitatori diventano attori e registi dell’esperienza che vivono, partecipando alle attività proposte e costruendo il proprio percorso all’interno delle infinite possibilità offerte. Al centro, una miriade di eventi disseminati per le diverse vie non mancano di stupire. All’interno dello Sferisterio, palcoscenico per eccellenza della città, alle 20.45, viene realizzato un flash mob con ospiti a sorpresa. Numerosi anche i laboratori e le attività dedicate ai più piccoli come il programma “Per i bambini nella Rocca” che offre molteplici opportunità di intrattenimento, ovvero “Racconti, letture e sguardi in musica” in via Don Minzoni, “Trucchi e magie” in Corso Matteotti, “Prove de Il Trovatore” all’Emiciclo Torri, “C’era una volta l’Opera” in Corso della Repubblica, “Piccola Opera” alla Biblioteca Mozzi Borgetti e “Pronti all’assalto” al Palazzo Buonaccorsi. 

Alle attività proposte collaborano le associazioni Passo di danza, Oz e i Volontari di Nati per Leggere. Sempre a Palazzo Buonaccorsi, alle 22.30, si svolge il concerto della prestigiosa Salvadei Brass che propone alcune tra le più belle pagine musicali in arrangiamenti e trascrizioni per ottoni e percussioni. Tra le proposte più interessanti, il percorso multisensoriale intitolato “Guerrieri nel Buio” e collocato all’interno degli Antichi Forni che si sviluppa totalmente all’oscurità sulle note di “Sogni di una notte di mezza estate”, una sperimentazione dei muri concettuali che spesso ci poniamo nella quotidiana esperienza della realtà, promossa dall’Unione Italiana Ciechi e dagli Ipovedenti di Macerata.

Il secondo appuntamento collocato dentro gli Antichi Forni è “Rotte migranti…verso nuovi mondi” a cura del GUS, Gruppo Umana Solidarietà, che propone un gioco di ruolo, in cui i partecipanti vivono situazioni legate ai fenomeni migratori. All’interno degli spazi, ricostruiti con scenografie, video e suoni, è possibile muoversi, simulando un viaggio e sperimentando sulla propria pelle i tanti modi in cui i diritti umani vengono calpestati. Tra le attività proposte “La città murata”, una mostra sulle città a cura di Massimiliano Costantini, realizzata nello Spazio Mirionima, in Piazza della Libertà, ma anche il “Film a tema”, a Cinema Italia, con il documentario “Muri” a cura dell’Associazione Nuovo Cinema, la “Sfida agli Scacchi”, con il circolo scacchistico KK, che si tiene nel Loggiato del Palazzo degli Studi di via Gramsci, “Visita a Palazzo” e “Visita del Teatro Lauro Rossi” organizzate da Macerata Musei, rispettivamente a Palazzo Buonaccorsi e al Teatro Lauro Rossi. 

Altri appuntamenti sono con “Arte che non ti aspetti” che presenta, in Piaggia Floriani, i lavori di Javier Stacchiotti, “Arie d’opera contaminate” in Piazza Vittorio Veneto, “Musiche nell’aria del Trovatore Mathay” con il dj Mathay al Largo Affede, “Artisti di strada e giocolieri” nel Corso della Repubblica e in via Gramsci, “Coccodrilli nel Castello” al Palazzo degli Studi e “Guerra tra bande” in Piazza Mazzini, dove guerrieri giovanissimi dell’accampamento zingaro, allestito dal Comitato Festeggiamenti S.V. Maria Strambi, mettono in pratica delle azioni, più o meno simboliche, di sfondamento delle barriere, sul lato di Piazza Mazzini, alla Porta del Mercato e alla casa del Podestà. 

Poi ancora “I clan del castello” nel Loggiato di via Don Minzoni, ma anche nella chiesa di Santa Maria della Porta e in Piazza XXX Aprile, dove è prevista l’esibizione de “La compagnia del Grifone” che arriva fino a Via Garibaldi, via Don Minzoni e a Largo Affede. Le esibizioni di “Danza gitana”, che si possono incrociare all’interno del Loggiato di via Don Minzoni, della Galleria Scipione e all’Emiciclo Torri, e “Danza tzgana”, ambientata in Piazza Mazzini, entrambe curate dal Balletto di Macerata e da Danze Nicolas. Altre proposte di intrattenimento sono “Un altro Trovatore” e “Salita alla Torre”, presso la Torre Civica, in Piazza della Libertà. I ginnasti della A.S.D., Ginnastica “Virtus Evaristo Pasqualetti”, assieme agli allievi della  palestra “Body & Soul” di Treia e alle Danzatrici della Scuola di Danza “Isadore”, danzano sotto la regia di Umberto Cascherai. E ancora gli “Sbandieratori del Palio dei terzieri di Montecassiano”, in Piazza Vittorio Veneto, in Piazza della Libertà e in Piazza Mazzini, “I Pistacoppi” in Piazza Mazzini e in Piazza Oberdan, dove troviamo, anche, “Il Trovatore Elettrico Nooz” con dj Nooz. 

Infine, non mancano, “L’arte della danza e del canto abbatte muri e divisioni” all’Antica Casa del Gabelliere, “Rinverdiamo… con cori eclettici” all’Emiciclo Torri, “Trovatori allo sbaraglio o Poetry Slam” a cura di Adam Accademia, al Palazzo Ciccolini, “Civil Guerra Arse, Civil Arte Insorse!” a cura del CTR, al Foyer del Teatro Lauro Rossi e alla Torre Civica, “Pittura guerriera sul corpo” alla Piaggia della Torre, “I Quattro del Jazz” in Piazza Cesare Battisti, “La musica che conta” nel Loggiato di Via Don Minzoni  e “L’arte di fondere l’oro”, in via Garibaldi. Tra gli allestimenti suggestivi proposti anche le taverne e le osterie popolari estemporanee, mentre ad animare le vie del centro storico ci sono i tamburi senegalesi “Djembe Rhythmo” e le esibizioni di musica dal vivo. Tra i gruppi i Provincia Zen, i Crocodiles, i Vasco live, il Funky Jazz Quartet e Antonio del Sordo. A dissolvere il clima battagliero, alle 24.00, è previsto il gran finale “…sull’Ali Dorate”, in Piazza della Libertà. I muri e le barriere, a questo punto, sono stati abbattuti e nella Rocca di Castellor risuona, in un unico grande coro di pace e fratellanza, il “Va’ Pensiero”. Da mezzanotte e mezza in poi la festa continua nella Terrazza dei Popoli dei Giardini Diaz con “Opera Chill-Out”: il Dj Nicola Pigini invita a ballare danze fraterne fino alle prime luci dell’alba.

Pronti a cingere la città in un assedio festoso, i due accampamenti di Corso Cairoli e Corso Cavour rivaleggiano in baldoria con i feudi di Manrico: echeggiano i colpi di cannone e musica diffusa si alza tra le case. Alle 19.30 le campane della Torre Civica richiamano gli eserciti ai Cancelli. La serata si accende alle 20 con la partenza dell’Opera Parade da Piazza Garibaldi sino ai Cancelli percorrendo le mura fino allo Sferisterio. Sul palco allestito in Corso Cavour, alle 21.00 il “Coro Sibilla” apre la serata sulle note dell’inno di Mameli assieme ad Antonio Pellegrino ed “Omero LIS Group”. Subito dopo i seguaci del Conte danno sfoggio della loro baldanza fisica, con l’esibizione del “Fitness Fantasy” di Patrizia Cutonilli.

Ore 22.30: è l’ora dell’assalto! Da metà Corso Cavour parte la marcia verso la Torre, guidato dalla regia di Umberto Caschera: protagonisti i ginnasti della A.S.D. Ginnastica “Virtus Evaristo Pasqualetti,” gli allievi della palestra “Body & Soul” di Treia e le Danzatrici della “Scuola di Danza Isadore” della prof.ssa Anna Zanconi. Alle 22.30 per chi non ha voglia di muoversi, sul palco le musiche del gruppo “7 in condotta” che accompagna il pubblico fino alla chiusura della festa.

Nel frattempo, lungo il Corso, si tiene alto il morale delle truppe con varie attività: all’inizio della via giocolieri funamboli “co’dadi giocherem” ben altro gioco e caricaturisti dalla penna affilata “gioia m’inonda il petto”. In Piazza della Vittoria dalle 20 si odono le storie cantate da “I Menestrelli”. A metà via gli scribi di Luna trascrivono il “Và Pensiero” su pergamena, le esperte balie del “Conte di Luna make-up” truccano i piccoli e genitori con pigmenti guerrieri e si può suggere vigore dal latte della “vaca loca”. I musici della “Scuola di Muscia Liviabella” con “All’opra, all’opra” stendono un tappeto di note mentre a metà corso si parte alla “Scoperta di nuovi mondi”; verso i cancelli, è attiva una fucina di nuovi strateghi che si sfidano a scacchi “siam giunti ecco la torre”, mentre alla “Locanda con il menestrello” ci si rifocilla e si ammira la stoffa della “Tessitura Artesanal”.

Nell’altro accampamento del Conte in Corso Cairoli, non si batte certo la fiacca! Nei pressi dello Sferisterio proiezioni continue di digital mapping con “Disegnamo l’assalto” (dalle ore 21.00 alle ore 24.00) e dj set. Salgono sul palco principale la “Mojo Blues Band” seguita alle ore 22.00 dai “Down South London”. Alle ore 23, largo alla bellezza: Sfilano le affascinanti dive dell’Opera con abiti realizzati in materiali di riciclo a cura dell’Associazione Spazio Ambiente in collaborazione con “IIS Bonifazi”, “Unione Stilisti Marche” e “Tecno Marche”. Alle 23.30 “Alla caarica!”: azione di sfondamento simbolico delle mura nell’Arco di Piazza Mazzini.
Sul grande palco si alternano alle 21 “Il trovatore. Passione, amore, gelosia”, alle ore 21.30 le danze di “Perfette imperfezioni” e dalle 22 “La grande musica dal ‘500 al jazz”. Nelle immediate vicinanze si stabilisce l’accampamento gitano: cartomanti e altre stregonerie dalle 20 in poi con “l’Angolo delle gitane” e “l’Accampamento di Azucena y los gitanos”. Intanto i versi dei poeti (“L’antagonismo nel protagonismo. Poeti recitano”) spronano i soldati che gareggiano nel “Torneo di Cavalieri di Malabase” dalle 20.30 a mezzanotte.

Nei pressi dello Sferisterio, musiche e danze ravvivano la notte: aprono la serata “I menestrelli aragonesi” alle 20.30, a cui segue “Suona la carica”. Alle 21 si danza in onore del Conte di Luna con “Sogno e Supplizio”, poi la musica prosegue dalle 22 fino a mezzanotte con “La musica d’assalto...note rivoluzionarie”.

A metà Corso è possibile acconciarsi alla maniera spagnola dalle 21, mentre alle 23.30 per la strada si alza “Il lamento di Manrico”. Diverse locande sono approntate per rifocillare l’accampamento di Cairoli. Gli Artigiani all’opera di Amanuartes e manifattori espongono e vendono durante tutta la sera le loro creazioni. Armatevi di coraggio e affrontate il divertimento! Vestitevi dei colori della saga, scegliete se essere castellani, trovatori, menestrelli, saltimbanchi, vivandieri, locandieri, ostesse, cavalieri, soldati, suore, paggi, zingari, gitani, artigiani, stagnini o fabbri. Calatevi nel grande gioco della Notte dell’Opera per sostenere i tanti operatori commerciali e associazioni, che fin dall’inizio ci hanno creduto e i cittadini che hanno dedicato tempo ed energia, indispensabili per realizzare un evento di tale portata. Immancabili i vari “intrattenimenti” di tipo enogastronomico!



   

SUONA A GAGLIOLE IL CHITARRISTA JAZZ JOHNATHAN KREISBERG
Il 30 luglio, alle 21:30, la Rocca Varano di Gagliole ospiterà Johnathan Kreisberg, uno tra i chitarristi jazz più notevoli e interessanti apparso negli ultimi anni sulla scena musicale internazionale. In possesso di ragguardevoli mezzi tecnici e talentuoso improvvisatore, Kreisberg ha mostrato una rilevante consistenza musicale ed espressiva nelle diverse incisioni a proprio nome realizzate con Larry Grenadier, Bill Stewart, Johannes Weidenmueller e Ari Hoenig, così come nelle sue esibizioni dal vivo, dando vita a risultati musicali pienamente soddisfacenti. 

Oltre ad essere il  chitarrista ufficiale del Dr. Lonnie Smith Trio, ha collaborato con Michael Brecker, John Scofield, John Abercrombie, Maria Schneider, Johannes Weidenmueller, Kenny Werner, Myron Walden, Joe Chambers, Mark Ferber. 
Jonathan Kreisberg rappresenta oggi l’indiscusso erede e l’evoluzione del chitarrismo jazz che vede come star Pat Metheny e Kurt Rosenwinkel.

Nel primo set il chitarrista statunitense si esibirà in solo, poi si unirà  alla giovane formazione Unicam Jazz Quartet, un quartetto composto da Fabio Marziali (sax), Alberto Napolioni (piano), Stefano Battaglia (Contrabbasso) e Giacomo Zucconi (Batteria); costituitosi nel 2009, il gruppo presenta il suo  nuovo lavoro discografico, che vede ospite lo stesso Jonathan Kreisberg.
Del quartetto Kreisberg ha detto: L' Unicam Quartet è formato da ragazzi di talento, molto creativi; è stato bello registrare insieme a loro alcune delle loro brillanti composizioni e mi aspetto grandi cosa da loro, in futuro.



ARRIVA IL RESIDENT EVIL MARCHIGIANO

Resident Evil Project Eva (Fan-Film): la sceneggiatura, come il soggetto, è totalmente originale e prevede di essere uno spin-off delle trame originali prendendo spunto sia dalla saga videoludica che da quella cinematografica. Il progetto nasce dall’idea di mettere in campo tutte le potenzialità artistiche associative e di convogliarle in un’unica grande esperienza collaborativa.

Il progetto è stato realizzato con soli tre giorni di riprese, senza alcun budget e arrivando ad avere fino a 40 persone presenti sul set. Il Cortometraggio nasce da un’idea di Annamaria Quaresima a cui sono stati affidati il soggetto e la direzione. Per la sceneggiatura si sono affiancati Stefano Montalbini (tra l’altro autore del montaggio audio/video e degli effetti digitali), Francesca Scarponi e Daniele Legramante. Il responsabile di produzione, quale Presidente dell’Associazione Fantasia Sogno Realtà produttrice del cortometraggio, è stata lasciata in mano a Daniele Legramante. 

Le riprese sono terminate lo scorso aprile, attualmente sono in corso i lavori di post produzione. Le locations utilizzate sono ubicate in diverse città tra cui: Fossombrone (PU), San Lorenzo in Campo (PU), Chiaravalle (AN) e Senigallia (AN).Lo scopo finale sarà quello di presentare il cortometraggio alle manifestazioni ufficiali dedicate, come avviene all’interno dell’Ankon Film Fest ed altri eventi e manifestazioni di genere come il Fano International Film Festival. 

Project EVA: Resident Party – Party di fine riprese, Presentazione del “Trailer” e in ESCLUSIVA ALCUNI MINUTI del film in ANTEPRIMA, venerdì 12 luglio 2013 ore 21:00 – Piscina Hotel Giardino, San Lorenzo in Campo (PU) via Enrtico Mattei 4. Con i Patrocini di: REGIONE MARCHE, Provincia di Ancona, Provincia di Pesaro e Urbino e Comune di San Lorenzo in Campo.

TUTTI I FANS DI RESIDENT EVIL SI RITROVANO SU FACEBOOK NELLA PAGINA RESIDENT EVIL ITALIA




   
 




Marcheguida Sponsor

Marcheguida Sponsor

Marcheguida Sponsor

Marcheguida Sponsor

Marcheguida Sponsor

Marcheguida Sponsor

Marcheguida Sponsor

 
BERT & ASSOCIATI sas - P.IVA 01343010433 - Registrazione Tribunale di Macerata n. 418/98